Hansjörg Auer, David Lama e Jess Roskelley: ormai sembrano non esserci più speranze

Le autorità del Parks Service canadese hanno emesso un comunicato in cui tre alpinisti, presumibilmente David Lama, Jess Roskelley e Hansjörg Auer, sono morti sotto una valanga sullo Howse Peak in Canada.

Con il passare delle ore la tragica notizia degli alpinisti austriaci Hansjörg Auer e David Lama e dello statunitense Jess Roskelley, travolti da una valanga sulla Howse Peak nelle Montagne Rocciose in Canada, sembra sempre di più confermata. Dopo le prime notizie frammentarie di ieri in cui a dare la notizia era solo il Tiroler Tageszeitung, che però non dava per sicura la presenza dello statunitense Jess Roskelley, adesso sembra assodato che si tratti proprio di questi tre alpinisti di assoluto fama mondiale.

Ieri il padre di Jess, il famoso alpinista John Roskelley, ha postato su Facebook: “Mentre scrivo, dopo aver parlato ieri con il Park Service e soccorso alpino, so che Jess, David e Hansjörg sono presumibilmente morti. Con il cuore pesante devo dirlo, ma sono stati travolti martedì da una valanga enorme sul Monte Howse, e ci sono prove visibili che sono morti. Grazie a tutti per le vostre preghiere e pensieri.”

Lo sponsor di tutti e tre, The North Face, ieri ha divulgato il seguente comunicato stampa “È con il cuore pesante che vi informiamo che David Lama, Jess Roskelley e Hansjorg Auer , membri del nostro team internazionale di atleti, sono presumibilmente stati travolti da una valanga lo scorso 16 aprile ad Alberta (Canada). Risultano attualmente dispersi e i soccorritori temono il peggio. Siamo in attesa di ulteriori aggiornamenti, mentre le ricerche proseguono. Sono membri molto amati e di grande valore della famiglia The North Face, stiamo facendo tutto il possibile per supportare le loro famiglie, gli amici e la community dell’alpinismo in questo doloroso e difficile momento e continueremo a tenervi aggiornati. Vi chiediamo di tenere nel vostro cuore e nei vostri pensieri i nostri atleti.”

Il Parks Service che ha inviato l’elicottero che ha fatto un volo di ricognizione della zona ha emesso il seguente comunicato: “Mercoledì 17 aprile, un team di tre alpinisti che stavano tentando la parete est dello Howse Peak sulla Icefields Parkway è stato segnalato essere in ritardo. Gli specialisti della sicurezza del Parks Canada hanno risposto immediatamente per via aerea e hanno osservato segni di diverse valanghe e detriti, contenenti attrezzature alpinistica. Sulla base della valutazione della scena, si presume che tutti e tre i membri del team siano deceduti. I tre uomini, uno statunitense e due europei, sono atleti professionisti di montagna e con grande esperienza. Parks Canada esprime le sue più sincere condoglianze alle famiglie, agli amici e ai cari degli alpinisti. Sono in corso ulteriori indagini, ma al momento non sono possibili interventi di recupero a causa di ulteriori valanghe e condizioni pericolose sulla scena. Precipitazioni e venti forti sono previsti che provocheranno un aumento del pericolo di valanghe nell’area. La parete est della cima Howse è remota e un obiettivo eccezionalmente difficile, con vie di misto su roccia e ghiaccio che richiedono abilità alpinistiche avanzate.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *