Nuova via a Taghia per Oviglia e Sarti

Maurizio Oviglia e Simone Sarti hanno aperto una nuova via, Enfant de sable 7a max, 6c obbl., sulla parete sud dello Jbel Tramazine in Alto Atlante (Marocco).

Ad un anno di distanza dall’apertura di “Sul filo della notte” (570m, 7c+, spit, Larcher, Paissan e Oviglia) Maurizio Oviglia è tornato nelle Gole di Taghia, nell’Alto Atlante marocchino. Questa volta il trapano è rimasto a casa e Maurizio ha incominciato, in compagnia della moglie Cecilia Marchi e Simone Sarti, con la ripetizione di “Les Rivieres purpres” (600 m, 7b+, Petit, Piola, Robert 2003) e “Les Axe du Mal” (600 m, 7c, Petit e Piola, 2004). Purtroppo, il solito virus gastro-intestinale che gira per Taghia, che aveva colpito anche il team polacco, non ha permesso ai tre di concludere queste due vie sino alla fine, per il sopraggiungere della febbre in parete…

Ma fortunatamente il virus dura solo due giorni e quindi, nell’ultimo giorno a disposizione, Simone e Maurizio hanno aperto in velocità una nuova via sulla parete sud del Jbel Tramazine. Solo con l’ausilio di nut, friend e qualche chiodo, i due hanno superato i 390 m di placche, diedri e fessure, incontrando difficoltà continue sino al 7a e alcuni tratti improteggibili e obbligatori di 6c. I due sono saliti a comando alternato ‘a vista’ e piazzandosi le protezioni. La nuova via è stata chiamata “Enfant de sable”.

Ritornato a Marrakech, il team ha poi proseguito il suo viaggio nelle Gole di Todra, un luogo oramai decisamente turisticizzato e purtroppo ben lontano dalla realtà paradisiaca di Taghia.
Sulle montagne di Taghia è ancora all’opera Arnaud Petit, alle prese con la sua nuova via, che promette difficoltà sino all’8a+. Da segnalare anche un’intera falesia, Al Madrassa, chiodata da Michel Piola e distante soli 30 minuti dal villaggio.

Per ogni informazione su Taghia e come raggiungerla scrivere a Maurizio Oviglia, movigli@tin.it.

Foto Maurizio Oviglia

Portfolio
Enfant de sable – tracciato via Sul filo della notte archivio news Maurizio Oviglia

Portfolio

tracciato

Gole di Taghia
Alto Atlante (Marocco)
Jbel Tramazine. parete SW

Via ‘Enfant de sable’
Prima salita: Simone Sarti e Maurizio Oviglia (09/2004) in libera e “on sight”
Sviluppo: 390m
Difficoltà: max 7a. obbl. 6c
Materiale usato: nut, friend, qualche chiodo,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *